La rivoluzione dell'Acqua Idrogenata

Hydron


L'acqua idrogenata
, in base a diversi studi pubblicati, rappresenta oggi un metodo per contrastare i radicali liberi in eccesso. 

COSA SONO I RADICALI LIBERI?

 Sono molecole (gruppi di atomi legati tra loro) instabili, cioè molecole cui "manca qualcosa", pronte a reagire con altre molecole, in quanto hanno un elettrone disponibile ("spaiato"). Nell'organismo umano i radicali liberi reagiscono con qualsiasi struttura molecolare che incontrano. I radicali liberi si formano all'interno delle nostre cellule (nei mitocondri), dove l'ossigeno viene utilizzato per produrre energia. Non tutto l'ossigeno viene consumato ma in parte va a formare queste molecole che contengono uno o più atomi di ossigeno.

Agenti che provocano formazione di radicali liberi sono: l'infiammazione, il fumo di sigaretta (molto dannoso, il tabacco è una potente tossina) il sole(le radiazioni ultraviolette in genere), lo stress, l'elevato consumo di alcool, l'esposizione ad ambienti inquinati, l'attività fisica intensa, una dieta eccessivamente ricca di proteine e di grassi animali, trattamenti a base di farmaci (soprattutto cortisonici che provocano un abuso di glucosio nelle cellule che non riescono più a smaltirlo).

Quando prevale la produzione di radicali si viene a determinare un danno, definito stress ossidativo. Una delle cause dell'invecchiamento è proprio lo stress ossidativo.                           In pratica, un organismo "stressato" non riesce a neutralizzare l'eccessivo livello di radicali liberi endogeni ed è così intossicato da queste sostanze che causano un enorme danno a diversi settori del corpo umano. Così, queste sostanze altamente reattive sono libere di attaccare e danneggiare irreversibilmente le nostre cellule.

Gli effetti?                                                                                                                                 Un'accelerazione del fisiologico processo di invecchiamento e una lista di almeno 50 malattie, che si allunga di giorno in giorno. Lo stress ossidativo fa impazzire il nostro orologio biologico. Lo stress ossidativo si può analizzare, permettendo di valutare il reale stato delle nostre difese fisiologiche e di segnalare, in modo precoce, squilibri e tendenze verso gli stati patologici.

Per mantenere un corretto bilanciamento tra radicali liberi e sistemi antiossidanti, è importante fornire costantemente all'organismo, un adeguato apporto di molecole con proprietà antiossidanti dall'esterno, per evitare che le difese naturali, costituite dalla barriera antiossidante, si esauriscano. Tutte le azioni detox, le diete e le cure per creare un percorso benessere spesso prevedono, un buon apporto di acqua all'organismo, ma si trascura l'importanza dell'idrogeno.

Come viene assorbito l'idrogeno nel corpo umano?

L'idrogeno è la molecola più piccola e leggera presente in natura. E' il primo elemento della tavola periodica, ed è formato da un elettrone e un protone, e nell'atmosfera esiste nella forma biatomica (H2).

È l'elemento più abbondante dell'universo. Ci sono teorie sul suo ruolo centrale nell'origine e nella formazione degli altri elementi.

Questo gas ha due importanti caratteristiche fisiologiche:

  1. Rapida circolazione all'interno del corpo grazie alle micro-dimensioni delle molecole

  2. Alta solubilità in acqua e solubilità dei lipidi (grassi).

A differenza di tutti gli antiossidanti che potremmo introdurre con la nostra alimentazione, i quali circolano nel corpo solo attraverso il flusso sanguigno, l'idrogeno si diffonde in modo più veloce anche al di fuori del flusso sanguigno addentrandosi in qualsiasi tessuto.  

L'idrogeno molecolare è in grado di passare attraverso la barriera emato-encefalica a causa della sua piccola dimensione.

Il potere antiossidante di 1,5 l. di acqua idrogenata equivale a consumare 38 carote, 516 mele, 756 banane. Cose impossibili in un giorno. Studio condotto dalla Shitama University of Japan dalla professoressa Hatana Gyazuki. 

Numerosi studi oggi attestano i benefici che l'idrogeno molecolare è in grado di apportare al corpo umano, tra questi è da segnalare lo studio pubblicato sull'autorevole rivista medico-scientifica PubMed https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5806445/

Questo studio empirico con test di osservazione su persone che hanno assunto Acqua Idrogenata sotto controllo è stato pubblicato nel gennaio del 2018 da 9 ricercatori del prestigioso Osaka City University Center for Health Science Innovation.

Lo studio riporta nei risultati finali alcune dichiarazioni fondamentali per comprendere l'importanza dell'Acqua Idrogenata:

"Il presente studio ha fornito nuove scoperte sul fatto che la HRW (Acqua Arricchita di Idrogeno) influenza non solo la condizione fisica ma anche le condizioni mentali come l'umore, l'ansia e la funzione del sistema nervoso centrale..." 

Leggete l'articolo completo su PubMed.gov al link riportato sopra.


Riepilogando

L'acqua idrogenata, dunque, è acqua arricchita con Idrogeno molecolare e rappresenta la maniera più comoda e meno costosa per assumere l'Idrogeno molecolare e godere dei suoi benefici.

L'acqua idrogenata permette di introdurre nell'organismo molecole di H2 che hanno effetto antiossidante, ovvero vengono intercettate dai radicali liberi ai quali cedono i propri elettroni. In assenza di antiossidanti, sono altre le molecole che sono attaccate dai radicali liberi, molecole molto più importanti per la nostra vita come il DNA.

L'acqua idrogenata è davvero un toccasana?

Esistono numerose evidenze scientifiche che dimostrano l'efficacia dell'acqua idrogenata. Per rendersi conto degli effetti benefici dell'acqua idrogenata, è sufficiente accedere alle informazioni disponibili sulla Rete: oltre 1400 studi pubblicati da importanti istituti di ricerca (consultabili sul National Center for Biotechnology Information); le conclusioni degli esperti dell'Istituto di Biochimica dell'Università di Barcellona, la più prestigiosa d'Europa nel settore; gli studi del professor Juan Carlos Domingo, il maggior esperto di antiossidanti in Europa, che collabora con il mondo dello sport e con istituzioni sportive come il Barcellona calcio, ad esempio.

Le ricerche scientifiche dimostrano che, oltre a svolgere un'azione antiossidante diretta, l'acqua idrogenata è in grado di potenziare l'azione di contrasto ai radicali liberi di altre sostanze benefiche per la nostra salute. Prendiamo il caso della Vitamina C: la Vitamina C è in grado di raggiungere organi e tessuti come i reni, le articolazioni, i polmoni (organi cosiddetti idrofili) ma non tessuti grassi, come il fegato ad esempio. L'acqua idrogenata favorisce la circolazione della Vitamina C in tutto l'organismo.

Nel caso degli Omega3, questi impiegano circa tre settimane per essere assorbiti a livello cellulare ed è solo dalla terza settimana che iniziano a dare effetti benefici. L'assunzione con acqua idrogenata, riduce il tempo di assorbimento degli Omega3 a soli 3 minuti.

Gli impianti idrogenatori sono tutti uguali? Perché scegliere HYDRON

Gli idrogenatori non sono tutti uguali.

La prima differenza è nel numero di molecole di idrogeno che l'impianto riesce a produrre e che vengono veicolate dall'acqua.

Gli impianti attualmente in commercio sono in grado di produrre acqua idrogenata con valori di ppb (parti per bilione) molto diversi tra di loro.  HYDRON grazie al suo design brevettato, produce alte concentrazioni di idrogeno, da 800 a 1200 o più, a seconda della qualità dell'acqua.

Altra importante differenza è nella presenza di una speciale membrana, in grado di separare l'idrogeno molecolare da altre sostanze che potrebbero diminuirne gli effetti benefici.

Poi, l'attenzione all'utilizzo di materiali idonei e selezionati, autorizzati dalle normative europee.

Il modo più semplice e comodo per godersi l'acqua idrogenata a casa

Hydron è progettato per occupare il minor spazio possibile in cucina.

Pertanto, offre diverse possibilità di installazione in modo da poter scegliere quella più adatta alle proprie esigenze:

A) Installazione Hydron sul lavandino:

Hai 2 opzioni:

A.1. La possibilità di installare Hydron sul bancone della cucina collegato alla rete idrica di qualità o all'osmosi inversa.

A.2. Mediante solo collegamento elettrico e alimentazione idraulica mediante una bottiglia di vetro da 3 litri. Detta acqua può provenire da acqua osmotica o in bottiglia molto bassa mineralizzata. In questo modo avrai acqua idrogenata ogni volta che vuoi.

B) Installazione di Hydron sotto il lavandino:

Hydron + Osmosi inversa al rubinetto a 1, 2, 3 o 4 vie. In questo modo è possibile ottenere acqua idrogenata, osmotica, fredda e calda direttamente dalla rete a seconda del rubinetto installato.

Contattaci per avere maggiori informazioni su Hydron